Grande successo per la “musica da vivere” di Montecchio Unplugged

Per il nono anno consecutivo, il Festival della Musica di Strada di Montecchio non ha deluso le aspettative richiamando migliaia di persone.
L’evento – organizzato da Comune di Montecchio Emilia, ARCI, Circolo ARCI Bainait e Kaiti expansion, con il sostegno di Giustospirito, Enercoop, IFOA, Officina B – ha animato il centro storico di Montecchio con arte e musica, festa e divertimento, grazie alla partecipazione di artisti provenienti da tutta Italia.

Una grande soddisfazione per questa manifestazione” dice il Sindaco di Montecchio Emilia Paolo Colliche continua a crescere nel tempo e che rappresenta un momento di grande partecipazione di tutto il paese. E sicuramente, sull’onda di questo successo, da domani inizieremo subito a pensare a qualcosa di ancora più speciale per l’edizione del 2014 quando Montecchio Unplugged celebrerà la sua decima edizione”.

Musica e non solo. Nuove sonorità, ritmi creativi, melodie misteriose, spettacoli, colori, luci e tutto il necessario per creare quella particolare atmosfera che contraddistingue il Montecchio Unplugged. Dopo l’anteprima di venerdì, sabato 6 luglio è andata in scena la serata clou di Montecchio Unplugged con 31 artisti e performance live per le vie di Montecchio Emilia.
Piazze, vicoli, corti e il Castello medievale, aperto e gratuito per l’occasione, sono stati i luoghi nevralgici della kermesse all’insegna della musica di strada, che ha confermato quello che voleva essere il suo significato: “musica da vivere”, musica ascoltata che diventa musica vissuta.

Sentita partecipazione e numerosissime presenze al seguito di artisti come Francesco Monti, in arte Frè, il giovane cantautore modenese che ha presenziato al programma “The Voice of Italy” e che ha conquistato il pubblico con il suo stile raffinato e spensierato ricco di rimandi alla black music, al soul, al funky. Special guest della serata, Alessandro Finazzo, in arte Finaz, compositore e fondatore della Bandabardò, che ha presentato il suo progetto solista “Guitar Solo”, confermando il suo essere musicista poliedrico e di grande esperienza. Uno spettacolo di grande impatto e originalità è stato quello di Cromo Byron, un eccentrico cosmoclarinettista atterrato a Montecchio Unplugged per portare la migliore musica live sulla Terra. Senza dimenticare l’esibizione dei vincitori del concorso “Montecchio Unplugged 2013”: Carlo Bolacchi Band e il duo Laura & Marcello.

Tutti gli scatti fotografici agli spettacoli e ai concerti, realizzati sabato 6 luglio a Montecchio Unplugged 2013, potranno partecipare al concorso fotografico dal tema libero, organizzato da Comune di Montecchio Emilia e Circolo fotografico Cinefotoclub Montecchio: visita la pagina Concorso fotografico 2013 per partecipare.

A fare da cornice alla serata, la birra ufficiale di Montecchio Unplugged 2013, ovvero la Birra Artigianale di Qualità Italiana del birrificio reggiano Giustospirito, che ha proposto prodotti genuini – realizzati secondo i più rinomati stili dell’arte brassicola – presso la postazione Giustospirito Drink in Piazza Repubblica.
Grande curiosità anche per il gioco “A Montecchio Unplugged scegli un corso IFOA con lo scatto!”: tante persone si sono fatte fotografare a fianco del corso preferito, identificato da ragazzi o ragazze che fisicamente indossavano i corsi 2013-2014 di IFOA, poi postate in diretta sui social media.

2

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close