Vi aspettiamo il 7 luglio. Special guest 2018: Kalifa Kone Trio!

Torna sabato 7 luglio il grande evento dedicato alla musica live, imperdibile per appassionati e non: Montecchio Unplugged, giunto alla 14^ edizione. Una nuova serata pronta a regalare esibizioni di alto livello attraverso il Festival della Musica di Strada di Montecchio Emilia. Ancora una volta Montecchio Unplugged è promosso da Comune di Montecchio Emilia, organizzato da Arci e Kaiti expansion, in collaborazione con Circolo Arci Bainait e con diverse associazioni locali.
Per l’occasione il paese si trasformerà in un grande palcoscenico sotto le stelle, su cui si esibiranno musicisti, artisti e performer proponendo decine di spettacoli gratuiti. Un grande evento di “musica da vivere” in una atmosfera coinvolgente e che storicamente caratterizza questa grande proposta artistica.
I gruppi che animeranno questa 14^ edizione di Montecchio Unplugged proporranno molti generi musicali diversi, e proprio la varietà della proposta, da sonorità rock classiche al folk, da suoni etnici di paesi lontani alla club music più moderna, rappresenta il “marchio di fabbrica” della manifestazione. I dettagli del festival saranno annunciati entro pochi giorni, così come tutti gli ospiti.
Possiamo però già annunciarvi lo “special guest” dell’edizione 2018: Kalifa Kone Trio.

I suoni del jazz e degli strumenti tradizionali africani, sapientemente amalgamati in un sottile e prezioso equilibrio tra composizione ed improvvisazione, tracciano una rotta immaginaria nella mappa dello spirito musicale umano, ed evocano profumi di terre mitiche e lontane. Caliga Kone Trio propone una mix afro/jazz/blues ricco e sorprendente, ipnotico, onirico ma anche sensuale e trascinante, che percorre l’Africa sulle tracce del suono ancestrale su cui fonda gran parte della musica contemporanea. Una pozione di diverse culture, tradizioni e sonorità fuse in un’unica “mistica” voce.

Kalifa Kone è uno dei più quotati musicisti del Mali e dell’Africa Occidentale. Ha collaborato con altri importanti esponenti della musica maliana coma Babà Sissoko e Salif Keita. Suona il kamele’n’goni e l’arpa maliana a 6 e ad 8 corde più vari tipi di percussione fra cui il talkin’drum. Proviene da una famiglia di griot, ovvero gli storyteller delle zone rurali.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close